Il Colonnello - Dittatura



Budapest, 25 Giugno 2013

7 anni di onorata carriera buttati nel cesso. Stamattina la mia testa scoppiava, colpa della pessima vodka offertami da Orban. Orban, brutto figlio di puttana.

So benissimo perchè sono qui, io, mediocre giocatore delle serie dilettantistiche italiane, voglia di sacrificio zero, ma zero proprio, carriera finita già a 25 anni, patentino da allenatore preso quasi per forza. Perchè il mio secondo nome è Ferenc, il mio nome da calciatore, quello che mi ha fatto perdere tempo alle distinte di mezza Sicilia, Puskas. Perdita di tempo, ma non un vezzo alla brasiliana, Puskas è un filo reale, non è Maicon Douglas, Allan Dellon e minchiate varie.

Se nel '56 Puskas non si sarebbe trombato la mia bisnonna, se lei non avesse dato come secondo nome quello della sua scopata, se suo figlio non si sarebbe poi innamorato di una siciliana e fatto il percorso inverso di tanti italiani in quegli anni e se mio padre non m'avesse raccontato tutto io non sarei qui, parte del piano di rinascita del calcio ungherese di Orban, un piano strampalato, tra stadi nuovi, spreco di denaro a fiumi e un giovane italoungherese che fino a 4 mesi fa giocava nel campo di Mascalucia con quel soprannome "strano"

Luci, flash, sorrisi falsi. La conferenza stampa è una tortura. "Raccontaci la tua storia", "Ma sei davvero il pronipote di Puskas", "Giocherai col catenaccio?"

Sembra quasi una storia falsa, infatti il piano perfetto di Orban di mettermi alla guida della Honved non ha funzionato, i dirigenti hanno rifiutato. Vado in seconda divisione, vado al Vasas.



Dopo aver visto la puntata dedicata a Puskas in "Storie Mondiali", la voglia di riportare l'Ungheria ai fasti degli anni 50 è davvero forte, quindi ho deciso di creare questo preambolo impersonando il pronipote di Puskas e dandomi queste regole:

  • Posso schierare e comprare solo giocatori ungheresi per tutta la mia carriera, posso però comprare giovani stranieri e farli giocare in primavera, facendoli esordire in prima squadra solo a cittadinanza ungherese acquisita

  • Posso allenare solo squadre ungheresi e le sue nazionali

Gli obiettivi sono i seguenti:

  • Vittoria di una competizione europea per club

  • Vittoria di Europeo o Mondiale con la nazionale

Commenti

Post popolari in questo blog

[FM17] Precario per natura - Si parte!

[FM17] Precario per natura - Alla Sonetti!