After The Cup - #4







Ho pensato per molto tempo sui moduli......sulle strategie...su come impostare la squadra...quando mi è venuto in mente, curiosando su ali daei su wiki.....nazionale iraniana...carlos queiroz....questo:





4231 Asimmetrico: La copertura difensiva è garantita dal mediano, impostato come difensivo


Al centro, il centrocampista centrale fa tutte e due le fasi, in modo da garantire equilibrio


Il centrocampista sinistro, impostato offensivo, allarga il gioco sulla sinistra, favorendo le sovrapposizioni del terzino


Il trequartista centrale, oltre a saper attaccare, deve sostenere quella zona di campo e spalleggiare le discese offensive del CS, oltre a innescare l'ala destra, vero che deve creare scompiglio, ricoprire di cross l'attaccante centrale e affiancarlo quasi come una seconda punta, attaccante centrale che funge da attaccante pronto a giocare col trequartista e con l'ala e a fare sportellate in area.....il gioco offensivo si basa su di lui, punto di riferimento della fase offensiva della squadra


non ho toccato le impostazioni di ampiezza di gioco, ho toccato i passaggi che devono essere corti e il ritmo che deve essere veloce con molto pressing, l'idea è quella di giocate rapide e improvvise, ritmo alto e pressing per mandare gli avversari in difficoltà


setto subito offensiva per imprimere velocità alla gara, se in vantaggio passo a controllo.....spesso uso una variante con cs come ala e l'ala destra si sposta al centro per giocare con un doppio trq......ho partorito questo modulo e questa disposizione tattica bevendo vodka, quindi potrebbe essere una puttanata





Non trovo le parole. semplicemente FAVOLOSI, il netanya non capisce nulla





Di solito in trasferta le prendo, e fare 4 punti in due trasferte.....è bello, diamine! qui è un botta e risposta, e quando mi accorgo che è inutile rischiare e che un punto basta...controlliamo agevolmente la partita





Schiantati, non capiscono nulla in tutta la partita.....bene così





Peccato che siamo stati imprecisi......il pareggio poteva starci...ora giochiamo davvero bene, purtroppo il beitar ha attaccanti molto esperti, e noi ci mangiamo pure un rigore





Vincere fuori casa, giocando bene e all'ultimo...non ha prezzo....





Potevamo vincere, ma quando la palla non vuole entrare.....





2 trasferta vittoriosa di fila, ci fermiamo al 9 posto e per due punti non partecipiamo alla parte alta dello split.....





il campionato viene diviso in due, e giocheremo 7 partite che valgono poco...ormai piu di 9 non possiamo arrivare, e poi abbiamo anche la coppa d'israele....ve ne siete scordati? io no......









Ecco le partite giocate dal mio secondo, quelle dello split.....non importavano nulla, ho messo formazioni di giovani e seconde linee


ma passiamo alla cosa piu importante, nel bene o nel male: la coppa





Entriamo in gioco all'ottavo turno, che si presenta in un calendario davvero fitto: non siamo al 100% e giochiamo contro una squadra di prima divisione, passiamo solo al 116esimo, e come vedrete sarà una costante quella di soffrire fino all'ultimo





Piu che una partita, una battaglia: difficile parlare di azioni, con 8 ammoniti e 2 espulsioni...in questi casi, la giocata decide la partita, e levi al 90esimo ci lancia ai quarti





Quarti contro una squadra di serie c, sorprendentemente fin li......sorprendentemente, ma non a caso: mi hanno messo in serissima difficoltà, si sono pure mangiati un rigore....solo roll al volo, al 111esimo, mi fa passare un turno che sulla carta era scontato......ma non sul campo





Succede di tutto: due gol annullati a noi, kasum non gradisce e manda affanculo l'arbitro...che non gradisce nemmeno lui, doppio palo al 90esimo preso dagli avversari, hazurov vuole emulare milito mangiandosi gol davanti alla porta.......a 5 dai rigori, angolo basso. tiro violento di mbemba, e siamo in finale.


Tel Aviv, 15 maggio 2012


A: nervoso?


G: sa.....un anno fa giocavo a football manager....ora...alleno sul serio...finale di coppa....


A: ha visto lo stadio?


G: no...sono andato a dare le ultime indicazioni ai ragazzi....erano nervosi quanto me......


A: guardi, entri in campo


Entrai in campo, e quello che vidi mi lasciò meravigliato: una marea rossa, con bandiere palestinesi e israeliane, due popoli uniti, per una notte storica.....il nervosismo passò, la paura lasciò il posto alla voglia di vincere, di spaccare il mondo.....aspettai i miei nel tunnel, diedi un 5 a tutti e mi sedetti in panchina....non ci giocavamo solo una coppa, ma molto di piu.





Mi ritrovai la mattina dopo, ubriaco con i colori israeliani e palestinesi sulla faccia, e uno striscione scritto in italiano nello spogliatoio...con scritto "GRAZIE"


0

Commenti

Post popolari in questo blog

[FM17] Precario per natura - Si parte!

[FM17] Precario per natura - Alla Sonetti!